VANGELO DEL GIORNO

Martedì 12 Marzo 2013
Martedì della IV settimana di Quaresima

      Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 5,1-16)

Ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.
Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare.
Quel giorno però era un sabato. Dissero dunque i Giudei all’uomo che era stato guarito: «È sabato e non ti è lecito portare la tua barella». Ma egli rispose loro: «Colui che mi ha guarito mi ha detto: “Prendi la tua barella e cammina”». Gli domandarono allora: «Chi è l’uomo che ti ha detto: “Prendi e cammina”?». Ma colui che era stato guarito non sapeva chi fosse; Gesù infatti si era allontanato perché vi era folla in quel luogo.
Poco dopo Gesù lo trovò nel tempio e gli disse: «Ecco: sei guarito! Non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio». Quell’uomo se ne andò e riferì ai Giudei che era stato Gesù a guarirlo. Per questo i Giudei perseguitavano Gesù, perché faceva tali cose di sabato.

  Parola del Signore

 

Breve riflessione personale:

 

“Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita”.
La tradizione voleva che per sperare nella guarigione era necessario immergersi nell’acqua di quella piscina. Gesù non è un guaritore, è Dio e se ci affidiamo a Lui ecco la nostra Salvezza che non si limita alla guarigione fisica, ma coinvolge tutta la persona e ci porta alla felicità, quella vera che durerà in eterno.

Questo oggi ha inizio il conclave in cui Cardinali guidati dallo Spirito Santo sono chiamati a decidere il nostro nuovo Papa. Vi invito a pregare per loro.

Da questa mattina alle ore 9.15 il blog avrà in prima pagina la diretta trasmessa dal Centro Televisivo Vaticano(CTV). Questo oggi potrete seguire in diretta:

ore 10.00 Santa Messa “Pro eligendo Pontifice” Basilica di S. Pietro
ore 16.30 Ingresso in Conclave
ore 17.30 Attesa fumata Piazza S. Pietro

Da domani fino all’elezione del Santo Padre la diretta del CTV sarà in prima pagina dalle 9.15 alle 20.00. Sarà monitorato il comignolo della Cappella Sistina in attesa delle fumate e dell’annuncio “Habemus Papam”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.