XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

DOMENICA 15 LUGLIO 2012
XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B) 

LITURGIA DELLA PAROLA

Antifona d’ingresso
Nella giustizia contemplerò il tuo volto,
al mio risveglio mi sazierò della tua presenza.
Colletta
O Dio, che mostri agli erranti la luce della tua verità,
perché possano tornare sulla retta via,
concedi a tutti coloro che si professano cristiani
di respingere ciò che è contrario a questo nome
e di seguire ciò che gli è conforme.
Per il nostro Signore Gesù Cristo…

Oppure:
Donaci, o Padre,
di non avere nulla di più caro del tuo Figlio,
che rivela al mondo il mistero del tuo amore
e la vera dignità dell’uomo;
colmaci del tuo Spirito,
perché lo annunziamo ai fratelli
con la fede e con le opere.
Per il nostro Signore Gesù Cristo…

PRIMA LETTURA
Am 7,12-15 
Dal libro del profeta Amos 

In quei giorni, Amasìa, [sacerdote di Betel,] disse ad Amos: «Vattene, veggente, ritìrati nella terra di Giuda; là mangerai il tuo pane e là potrai profetizzare, ma a Betel non profetizzare più, perché questo è il santuario del re ed è il tempio del regno».
Amos rispose ad Amasìa e disse:
«Non ero profeta né figlio di profeta;
ero un mandriano e coltivavo piante di sicomòro.
Il Signore mi prese,
mi chiamò mentre seguivo il gregge.
Il Signore mi disse:
Va’, profetizza al mio popolo Israele».

Parola di Dio

Salmo responsoriale
Sal 84
Mostraci, Signore, la tua misericordia.

Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annuncia la pace
per il suo popolo, per i suoi fedeli.
Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme,
perché la sua gloria abiti la nostra terra.

Amore e verità s’incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
Verità germoglierà dalla terra
e giustizia si affaccerà dal cielo.

Certo, il Signore donerà il suo bene
e la nostra terra darà il suo frutto;
giustizia camminerà davanti a lui:
i suoi passi tracceranno il cammino.


SECONDA LETTURA
Ef 1,3-14
Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo.
In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo
per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità,
predestinandoci a essere per lui figli adottivi
mediante Gesù Cristo,
secondo il disegno d’amore della sua volontà,
a lode dello splendore della sua grazia,
di cui ci ha gratificati nel Figlio amato.
In lui, mediante il suo sangue,
abbiamo la redenzione, il perdono delle colpe,
secondo la ricchezza della sua grazia.
Egli l’ha riversata in abbondanza su di noi
con ogni sapienza e intelligenza,
facendoci conoscere il mistero della sua volontà,
secondo la benevolenza che in lui si era proposto
per il governo della pienezza dei tempi:
ricondurre al Cristo, unico capo, tutte le cose,
quelle nei cieli e quelle sulla terra.
In lui siamo stati fatti anche eredi,
predestinati – secondo il progetto di colui
che tutto opera secondo la sua volontà –
a essere lode della sua gloria,
noi, che già prima abbiamo sperato nel Cristo.
In lui anche voi,
dopo avere ascoltato la parola della verità,
il Vangelo della vostra salvezza,
e avere in esso creduto,
avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso,
il quale è caparra della nostra eredità,
in attesa della completa redenzione
di coloro che Dio si è acquistato a lode della sua gloria.

Parola di Dio

Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia.
Il Padre del Signore nostro Gesù Cristo
illumini gli occhi del nostro cuore
per farci comprendere a quale speranza ci ha chiamati.
Alleluia.

VANGELO
Mc 6,7-13
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.
E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».
Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano.

Parola del Signore

BREVE RIFLESSIONE PERSONALE:

images.jpg

In questa Domenica troviamo nel Vangelo Gesù che non si lascia spaventare dal rifiuto violento dei suoi di Nazaret. Non rinuncia alla sua missione, perché non sono le nostre chiusure a bloccarlo.  Manda i suoi discepoli a compiere la loro prima missione pubblica: devono fare una prima esperienza di annuncio. A due a due vanno fra la gente, con dei compiti che, in Marco, appaiono abbastanza ridotti: un generico annuncio per la conversione, e vari tipi di prodigi, contro il male. Sappiamo che gli altri due Vangeli Sinottici(Mt 10, 1-42; Lc 9, 1-10) ci riferiscono più in dettaglio questa importante missione di Annuncio.
Ogni volta che incontro questo brano Evangelici viene in mente san Francesco d’Assisi che nella sua vita attuò letteralmente questa missione.

A questo proposito vorrei proporvi una canzone di Angelo Branduardi che non conoscevo, riporto anche il testo per me vale la pena dargli una lettura.

Che cosa ti ha fatto pensare
che ci fossero cieli più belli
al di là delle mura di casa,
oltre il giardino in fondo alla strada
che cosa ti ha fatto pensare…
E quando hai passato il cancello
sulla strada che sale ad Assisi
tu il figlio del ricco mercante,
senza un soldo e senza le scarpe
Francesco, uomo santo e felice.
E così te ne vai con i tuoi pochi,
tanto ricco nella tua povertà
Così saggio da parlare anche col lupo
tanto sapiente da non volere niente.
Che cosa mi ha fatto pensare
questa sera a cieli più belli
al di là delle mura di casa
oltre il mare in fondo al tramonto
che cosa mi ha fatto pensare…
E quando mi sento già stanco
sulla strada che va poco lontano
io il figlio di un padre qualunque
con le scarpe, ma con poco coraggio
Francesco, mi sento già vecchio.
E così me ne vado da solo
sulla strada che sale ad Assisi
così solo da cercare ad ogni passo
la tua voce che ancora muove il grano
Francesco, uomo Santo e felice.

Ovviamente non siamo tutti chiamati a compiere una scelta tanto radicale, ma sono convinto che è nostro dovere ripartire dal Vangelo, forse per andare avanti come credenti autentici, come Chiesa, dobbiamo veramente tornare a Gesù Cristo e al suo messaggio.


Cari amici, ho iniziato l’avventura di questo blog quasi quattro anni fa con tanto entusiasmo, ma credo sia giunto il momento che io mi fermi a valutare se è giusto continuare con il rischio di diventare ripetitivo o ancor peggio che questa riflessione settimanale rappresenti per me soltanto un dovere.  Forse la cosa migliore è salutare e  ringraziare tutti chiudendo questa esperienza. Voi cosa ne pensate? 


Questa settimana siamo invitati tutti a pregare per l’Intenzione di Elena, scritta nell’ANGOLO DELLA PREGHIERA:

Padre…
Grazie,per tutti i tuoi doni,a me ed ai tuoi figli
Da quando il B.Giovanni Paolo ha raggiunto il tuo Cielo,me lo hai sempre indicato!Si,Giovanni Paolo.Non so cosa Tu abbia visto in me,misera e sporca peccatrice,io proprio non lo so.Nonostante questo,però VOGLIO ACCOGLIERE IL TUO INVITO(come fino ad ora ho fatto).Ogni giorno mi inciti a pregarti,e questa sera mi hai anche indicato qst Blog .Non so cosa vuoi,forse vuoi concedermi grazie,(e per questo vuoi che te li chieda)beh,ecco,nonostante la mia pochezza,sono felice di essere stata scelta da Te per pregare la Tua Santa Maestà in Dio.Perciò ho cominciato da qlk gg a chiedere la tua potente protezione,intercessione,patrocinio per tutti i bisogni spirituali e materiali.Questa sera VOGLIO UFFICIALMENTE PREGARTI TRAMITE QUESTO SITO per la mia Vocazione religiosa(come Gesù disse chiedete,chiedete …).Grazie.Amen(Che il buon Dio possa,tramite la grazia che mi concederai,elevarti agli Altari):Prega per il tuo successore Benedetto XVI
Ecco,Signore,Tu hai detto:”Chiunque avrà lasciato casa,o fratelli,o padre o madre,per seguire la tua dottrina,Riceverà cento volte di più!ebbene Gesù,fà come hai promesso:io voglio lasciare tutto ciò che ho per ora per seguirti da Consacrata.Ebbene,me ne darai 100 volte tanto!!Avvenga su di me ciò che ha stabilito la Tua santa maestà,così sia.

BUONA SETTIMANA A TUTTI!
Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.