VANGELO DEL GIORNO

Mercoledì 6 Marzo 2013
Mercoledì della III settimana di Quaresima

      Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 15,17-19)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto.
Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli».

  Parola del Signore    


Breve riflessione personale:


…non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento”.
C’è il rischio di pensare a Gesù come un grande rivoluzionario. Anche ai suoi tempi il Suo messaggio portava novità e la tentazione poteva essere quella di non seguire più la Legge. È lo stesso Gesù che ci ammonisce. I comandamenti sono fondamentali anzi con la venuta di Cristo, tutto l’Antico Testamento diviene più chiaro perché viene letto alla luce di Cristo, Lui che dà compimento e valore, non solo alla Legge, ma anche e soprattutto alla nostra vita.
Buon mercoledì. Luca

Questo pomeriggio il Centro Televisivo Vaticano(vedi la diretta cliccando sul link nella colonna di sinistra) alle 17 trasmette in diretta la PREGHIERA PER LA CHIESA. Partecipa il Collegio Cardinalizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.